Crescita personale

Diventa l’Energia che vuoi attrarre

Un sottotitolo possibile potrebbe essere
“Diventa chi vorresti essere”

Difficile? Non molto. Richiede un pò d’impegno, questo sì, come tutte le cose, sopratutto all’inizio … ma poi “diventare chi vuoi essere” ti verrà facile come bere un bicchier d’acqua perchè ti stai muovendo nella direzione che vuoi, e appena vedrai i primi risultati e che ti viene naturale sarà come una seconda pelle che a poco a poco prenderà il posto di quella che sta cambiando. E la nuova pelle mostrerà chi davvero sei, perchè ciò che ci attrae fa già parte di noi, è già dentro in noi, in attesa d’essere tirato fuori … può essere più o meno in superficie ma se l’esigenza è forte basta davvero un pò di volontà e il gioco è fatto.

Se conosci un pò di PNL ti consiglio di partire da un classico “modelling” …

Non conosci la PNL?Non ha importanza, segui le mie istruzioni di base:
C’è un parente o un amico o qualcuno di cui ammiri i gesti, abitudini, comportamenti, temperamento, personalità, ecc? Inizia ad osservarlo attentamente e “copia” ciò che più ti attrae … quei gesti o atteggiamenti che vorresti avere anche te o che vorresti sostituire ai tuoi.
Mettiti davanti allo specchio e “fai le prove”. Fai finta di essere un attore che sta imparando una parte.
Allenati finchè non diventano tuoi. A poco a poco ti ci sentirai bene, avrai la sensazione d’aver fatto emergere una parte di te e questo ti darà una sottile sensazione d’euforia.

Lavorare sulla fisiologia: atteggia il tuo corpo “ come se…”.

Per esempio: se vuoi essere più sicura di te abitua il tuo corpo ad una postura che esprime sicurezza, camminando dritta con le spalle indietro, la schiena ben dritta, la testa alta; guarda le persone dritte negli occhi e quando ti presentano qualcuno dai una stretta decisa.

Un aneddoto di un celebre attore: Cary Grant. Famoso per il suo fascino discreto durante un’intervista in cui gli veniva chiesto quale fosse il suo segreto dichiarò che la sua aspirazione era diventare “soave” e ha iniziato ad agire, parlare, muoversi, guardare, interagire con gli altri, ecc. “come se lo fosse già”.
Un giorno si chiese: cosa fa una persona soave? come si muove? cosa dice/che vocaboli predilige? come respira? com’è la sua espressione del viso?
Cambiando fisiologia ci si sente come si vorrebbe essere, e fin dall’inizio ci sentiamo sulla strada giusta. Questo sprona ad andare avanti sul percorso intrapreso finchè un bel giorno … si diventa come si vuole essere.

Appena si cambia la propria fisiologia immediatamente ci si sente come se si fosse davvero capaci di riuscire dove fino a poco tempo prima non si credeva fosse possibile. Questo perchè il cervello riceve un messaggio diverso e si muove nella nuova direzione in cui lo stiamo mandando.

Provare per credere!

Lascia un commento

Barbara

Laureata all'Accademia di Belle Arti, Artista, Arteterapeuta, Advanced Counselor cognitiva, olistica e simbolico-archetipica, Professional Mentor, Facilitatrice Mindfulness e in Mindful Art, Facilitatrice Metafiabe e Psicofiaba, Custode di storie.

Articoli consigliati